Terapia Intensiva Pediatrica

Responsabile:

Andrea Pettenazzo

Coordinatore Infermieristico:

Cristina Zaggia

Staff:

Andrea Pettenazzo (Dirigente Medico, Pediatra, Neonatologo, Anestesista)
Angela Amigoni (Dirigente Medico, Pediatra, Neonatologo, Anestesista)
Valentina Stritoni (Dirigente Medico, Pediatra)
Alvise Tosoni (Dirigente Medico, Pediatra)
Daria Gaffo (Dirigente Medico, Pediatra, Anestesista)
Marco Daverio (Dirigente Medico, Pediatra)

Recapiti:

Telefono/i 049/821.3593 – 049/821.8093
Fax 049/821.3634

Attività Assistenziali Prevalenti:

Il reparto di Terapia Intensiva Pediatrica (TIPed) è stato istituito nel 1990 e offre 10 posti letto (attualmente 8 per esigenze strutturali), completamente attrezzati per il monitoraggio intensivo dei parametri vitali e per la ventilazione meccanica.
La TIPed accoglie circa 400-450 pazienti/anno di età compresa tra 0 e 18 anni con compromissione delle funzioni vitali (o a rischio imminente di compromissione delle stesse) che vengono trasferiti da:

  • Sala parto (neonati a termine o pretermine con peso neonatale superiore a 2 Kg)
  • Patologia e Terapia Intensiva Neonatale
  • Pronto Soccorso Pediatrico
  • Terapia Intensiva Cardiochirurgica
  • Reparti del Dipartimento di Pediatria dell’Azienda Ospedaliera
  • Altri Ospedali regionali ed extra-regionali.
  • Sale Operatorie della Chirurgia Pediatrica, Urologia, Chirurgia Plastica, Ortopedia, Centro Ustioni, dell’Azienda Ospedaliera

Presso il reparto di Terapia Intensiva Pediatrica sono seguiti nel periodo post-operatorio i bambini trapiantati di rene e fegato.

Il personale medico e infermieristico garantisce un’assistenza continuativa ed è specificatamente formato nel monitoraggio e nel controllo del dolore e del confort dei piccoli pazienti con lo scopo di evitare l’insorgenza di fenomeni avversi, tipici delle unità di terapia intensiva, quali la sindrome di astinenza e il delirium. Inoltre, particolare attenzione viene posta alla difficoltà dei genitori e del personale nella gestione di situazioni di elevata criticità o di fine vita, offrendo adeguato supporto psicologico da parte di personale qualificato. La presenza dei genitori è consentita per almeno 7 ore al giorno (14-21) e in caso di particolari necessità anche durante le ore notturne.

La TIPed è in grado di offrire PRESTAZIONI AVANZATE quali:

  • Ecografia al letto del paziente;
  • Near Infrared Spectroscopy (NIRS)
  • Monitoraggio della pressione intracranica;
  • Ventilazione ad alta frequenza (HFOV);
  • Tecnica di ventilazione meccanica a trigger neurale (NAVA);
  • Ossido Nitrico inalatorio per ipertensione polmonare primitiva o secondaria;
  • Ossigenazione Extracorporea a Membrana (ECMO) per neonati-lattanti e bambini con gravi patologie cardiache e polmonari, stati di shock settico o cardiogeno non rispondenti alle terapie convenzionali (con possibilità di trasporto in ECMO da Ospedali regionali ed extraregionali, in collaborazione per il neonato con il personale della UOC di Patologia Neonatale).
  • Ventricular Assisted Device (VAD), in collaborazione con la UOC di Cardiochirurgia Pediatrica, per pazienti con insufficienza cardiaca terminale in attesa di trapianto di cuore;
  • Tecniche di depurazione renale e di gestione dei fluidi come Continuous Renal Replacement Therapy (CRRT) neonatale (CARPEDIEM), l’emodialisi intermittente e la dialisi peritoneale, in collaborazione con la UOSD di Nefrologia Pediatrica, Dialisi e Trapianto;
  • CRRT (CVVH, CVVHD, CVVHDF) in stati di insufficienza renale acuta e malattie metaboliche congenite.

L’assistenza al paziente è globale e il medico intensivista si avvale della consulenza di specialisti pediatri “organo-specifici” in particolare per quanto riguarda le discipline di cardiologia, neurologia e neurofisiologia, nefrologia, malattie metaboliche, gastroenterologia, chirurgia, diagnostica per immagini, con lo scopo di integrare al massimo le conoscenze e garantire la cura ottimale ai bambini ricoverati.

Il personale medico del reparto di Terapia Intensiva Pediatrica è inoltre coinvolto nella gestione delle emergenze mediche nell’area del Dipartimento di Pediatria.

Attività Formative:

- Attività formativa e didattica ai Medici in Formazione della Scuola di Specializzazione in Pediatria: durante il quarto e quinto anno sono previsti periodi di formazione elettivi con attività di guardia supervisionata. La preparazione e responsabilizzazione dei medici in formazione avviene attraverso un percorso
curriculare che prevede lezioni teoriche, frequenza presso le sale operatorie pediatriche e attività di co-guardia. Il percorso di formazione in terapia intensiva pediatrica è certificato nell’ambito della Scuola di Specializzazione in Pediatria;
- Corsi di rianimazione di base (PBLS) ed avanzati (PALS) per operatori interni ed esterni all’Azienda;
- Corsi di formazione continua per medici ed infermieri su: Continuous Renal Replacement Therapy (CRRT), ECMO, Assistenza al bambino con insufficienza respiratoria; Assistenza al bambino con insufficienza di circolo; Analgo-sedazione nel bambino critico, sindrome d’astinenza e delirium in terapia intensive, Comunicazione in TIP

Attività_di Ricerca:

L’attività di ricerca è prevalentemente orientata alle seguenti aree:

  • analgo-sedazione, sindrome d’astinenza e delirium in TIPed (PASS Group-Pediatric Analgesia & Sedation Study Group of Padova);
  • tecniche di simulazione ad alta fedeltà (Gruppo SIMdream);
  • perfusione d’organo mediante NIRS;
  • monitoraggio emodinamico non-invasivo e mini-invasivo;
  • fattori di rischio nel bambino onco-ematologico critico;
  • analisi del consumo energetico dei pazienti critici;
  • ventilazione NAVA;
  • monitoraggio non invasivo della Pressione IntraCranica;
  • valutazione del rischio clinico;
  • follow-up neurologico dei pazienti post ECMO;
  • comunicazione e dilemmi etici in terapia intensiva pediatrica.
Altre Informazioni:

Il Reparto di Terapia Intensiva Pediatrica ha conseguito la certificazione secondo la norma UNI EN ISO 9001-2008.
Il Reparto fa parte della Rete Nazionale delle Terapie Intensive Pediatriche Italiane “TIPNET”.